CI RIPROVIAMO !

CI RIPROVIAMO !
Dobbiamo assolutamente discutere e confrontarci sul destino degli scooter coperti !

e vado dappertutto . . .

scooter usati,scooter usato,tetto gonfiabile,adiva tre ruote


Guidando uno scooter protettivo come l'Adiva, si è portati a pensare di poter salire in sella e via, abbigliati alla meno peggio anche con clima e temperature non proprio da due ruote.

Dopo anni di guida Adiva, credo di aver accumulato esperienza sufficiente per poter elencare accessori che sono davvero indispensabili se si vuole, come dice il titolo del post, andare dappertutto (e con qualsiasi tempo !).

Vista la stagione, considererò gli accessori e l'abbigliamento invernale anche perchè con l'Adiva, in estate si può davvero saltare in sella e via, anche se il buon senso vorrebbe sempre la protezione spalle-mani-gambe, ma . . . quanti scooteristi lo fanno davvero ?

Per l'inverno dunque l'accessorio che considero indispensabile e che mi sento di consigliare assolutamente è . . . il Termoscud (detto volgarmente copertina per le gambe !).

scooter inverno,abbigliamento scooter inverno,abbigliamento moto,moto inverno,guanti moto,giacca moto,sciarpa moto,guanti scooter,tetto scooter,scooter antifreddo,scooter freddo,protezione freddo,protezione freddo scooter,protezione acqua moto,protezione acqua scooter,vento scooter,protezione vento scooter,antivento,antiacqua,scooter tetto,scooter pioggia,scooter vento,tetto gonfiabile,scooter tettuccio

Sperando di aver superato i luoghi comuni fanciulleschi che disprezzano le copertine perchè rovinano l'immagine da motociclista "duro" od altre sciocchezze simili, trovo il Termoscud il
complemento ideale per l'Adiva perchè protegge la parte più esposta del pilota, le gambe quindi.

Oltre a proteggerle dal freddo con la presenza dell'imbottitura interna (e qui vi raccomando di prestare attenzione al montaggio che deve avere tutti i tiranti tesati al punto giusto in modo da aderire perfettamente allo scudo, senza lasciare spazio agli spifferi), si rivela importantissimo sia quando piove (la pioggia di traverso inzuppa), sia per parare gli schizzi delle auto che vi affiancano o che superate.

Da sfatare anche la credenza che il Termoscud possa impacciare la guida o compromettere la mobilità delle gambe : se ben montato lascia i piedi perfettamente mobili ma li ripara totalmente quando li rimettete sulle pedane, ben più comodo quindi dei sovrapantaloni o delle tute antiacqua da indossare prima di salire in sella.

Non dimenticate poi di regolare la bretella al collo e di sistemarvi la pettorina sul petto, la protezione che otterrete, (unita alla giacca tecnica di cui leggerete dopo), sarà praticamente insuperabile !

Inoltre, troverete preziosa la tascona che si trova all'interno del Termoscud, perfettamente riparata dalle intemperie e davvero capiente e come ultimo, (scusate se è poco !), se lo tirate bene ed agganciate la bretella all'estremità della sella, vi risparmierà di asciugarla ogni volta che salirete.

Non posso non fare pubblicità a chi lo produce in quanto è un brevetto della Tucano Urbano e lo trovate qui

Sistemate le gambe passiamo al corpo : una giacca tecnica è obbligatoria !



Antiacqua e termica, con buone cuciture e buone chiusure ai polsi, regolabile in vita ed imbottita all'interno o ancora meglio con imbottitura incernierata antivento asportabile : al giorno d'oggi se ne producono modelli davvero eleganti ed indossabili in ogni occasione . . . un capo da armadio più che da bauliera dello scooter, scegliete quella che volete ma . . . compratela, non ve ne pentirete !

Ricordate anche che se, come nel mio caso, prevedete di farne un capo davvero da ogni giorno, pensate anche a quando lo indosserete con sotto giacca, golf e camicia, scegliete magari una taglia in più anche considerando l'imbottitura stessa della giacca.

E veniamo ai guanti : niente compromessi !



Anche se l'Adiva, grazie al parabrezza ed ai deflettori laterali è molto più protettiva degli altri scooter, ricordate che le estremità sono le prime a raffreddarsi e le più difficili da scaldare : guanti buoni dunque, tessuto tecnico, imbottitura termica interna, rinforzati nei palmi e senza inserti tergivisiera (non ne avete bisogno) e corti ma elasticizzati ai polsi (quelli lunghi ai polsi non riuscireste ad infilarli sotto la giacca !).

Ho detto tutto : 3 accessori per andare davvero dappertutto, ma soprattutto 3 accessori pratici da indossare e da sfilare e questo perchè, grazie alla protezione del progetto Adiva, un buon casco jet ci ripara a sufficienza dal freddo senza obbligarci ad usare anche passamontagna, collari termici, manopole riscaldate o sovrascarpe e sovrapantaloni, così come guanti e Termoscud sono sufficienti a mani e piedi per non soffrire il freddo.


Un consiglio comunque mi sento di darlo : non salite mai e dico mai in sella senza una sciarpa al collo . . . gola e bronchi non vi ringrazieranno mai abbastanza e per gli scooteristi maschi più freddolosi (le donne sanno già come utilizzarla !) una chicca . . . la calzamaglia !






Non sottovalutatela assolutamente, acquistatela in qualunque negozio di intimo ed indossatela senza pudore anche sotto il completo da ufficio (consigliate ovviamente quelle tagliate alle caviglie che lasciano il piede libero di essere calzato come meglio vi pare) . . . provare per credere !!!!



Read more...

  © Blogger template Techie by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP