CI RIPROVIAMO !

CI RIPROVIAMO !
Dobbiamo assolutamente discutere e confrontarci sul destino degli scooter coperti !

sfogliando le riviste . . .

Da parecchio tempo ho preso di mira le riviste motociclistiche, (complice un amico edicolante), che sfoglio e consulto settimanalmente per suffragare una certa idea che mi sono fatto e che, ormai, posso considerare una mezza certezza : la completa indifferenza della stampa specializzata verso il mondo degli scooter coperti o protettivi in genere !
edicola


Noi che li possediamo, li usiamo, li godiamo e non ne possiamo più fare a meno, non ci sappiamo spiegare come mai questo fenomeno di totale rifiuto, quasi fosse una categoria non appartenente al mondo delle due ruote.


Va bene che sono mezzi di nicchia, che non piacciono ai giovani perchè non hanno la linea filante (opinabile !) e perchè non piacciono ai loro amici;  non piacciono ai puristi perchè li ritengono dei mutanti tra moto e auto (abbiamo già detto che nessuno li vuole paragonare alle moto da strada !); non piacciono al mondo femminile perchè li ritengono (a torto !) troppo pesanti e poco maneggevoli . . . ma da qui ad ignorarne completamente riviste motol’esistenza ce ne corre !


Ed invece nelle riviste del settore non vi è traccia di scooter coperti (o meglio, esiste a volte il listino, la pubblicità della casa, ma non parliamo di prove su strada oppure articoli dedicati all’argomento !).


Per la verità, la rivista “in sella” (una delle più commerciali e generaliste), oltre alla pubblicità ha ospitato anche una piccola prova su strada dell’ AD200, goccia nel mare delle pubblicazioni dedicate alle due ruote che, quasi ogni settimana, annoverano un titolo nuovo o  una nuova testata, (ma come fanno a vendere tutte ?).


Invece di dare il giusto risalto a questa ottima alternativa all’auto, invece di incentivarne la diffusione (almeno al pari delle altre marche) come idea vincente della mobilità urbana, della rapidità di movimento e della salvaguardia dell’ambiente, la categoria viene relegata a qualche rara comparsata, come se i prodotti di questa specie fossero un prototipo bizzarro parto di un costruttore eccentrico . . . sarà politica ? saranno le pressioni delle grandi case motociclistiche ?


punto interrogativo Per il momento accontentiamoci della pubblicità che facciamo con il passaparola e rassegniamoci alla solita domanda dei passanti : “ma che razza di scooter è ?”


Voi cosa ne pensate . . . . ?

1 commenti:

Anonimo 8 maggio 2009 11:00  

si è vero spesso Adiva non compare neanche nel listino del nuovo e in altri casi lo mettono sotto benelli quanto oramai Adiva è un marchio autonomo, per non parlare dell'usato... adiva essendo un marchio italianissimo dovrebbe essere meglio considerato dalle riviste....

  © Blogger template Techie by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP